Magliette, nani e ballerine

Ieri è stata una giornata divertente. Tra l’intervista alla ex moglie di Italo Bocchino:

(…) quando ho scoperto che mi tradiva con Mara Carfagna. Quante bugie mi diceva. Ma il problema non è lei. Il problema è lui. Perché lei, poverina, è quello che è. Infatti dal 15 marzo è scomparsa. Non sa che dire: le scriveva tutto Italo. Non sa parlare in italiano. Usare soggetto verbo e predicato.

E la domande dell’intervistatrice Alice nel paese delle meraviglie:

Cosa gli piaceva della Carfagna?

Con la risposta (dei lettori in coro):

Tra le intercettazioni del premier Silvio Berlusconi:

A tempo perso faccio il primo ministro e me ne succedono di tutti i colori.

E il tributo del web a un’ Emanuela Arcuri che, comportandosi quasi come una persona normale, cioé rifiutando di prostituirsi per Berlusconi, diventa un’eroina, ecco tra tutto ciò quello che mi è rimasto è una battuta di Geppy Cucciari su la7, a proposito della t-shirt di Nicole Minetti:

Senza, sono in riunione col presidente.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

2 commenti su “Magliette, nani e ballerine”

  1. E aggiungerei:
    “In futuro mi piacerebbe fare politica, magari la consigliera regionale in Lombardia”
    Marysthell Garcia Polanco, una delle Olgettine.

  2. E’ il caso di ricordare che, sulle famose “dieci domande”, Giuseppe D’Avanzo e Repubblica avevano ragione, mentre Libero, il Giornale ed il pavido Corriere torto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.