Un Caronte espiatorio

della Contessa

Il direttore della Gesip Giacomo Palazzolo ha dichiarato, a proposito del dipendente-assenteista-ormai-capro-espiatorio: “In azienda è nota la sua esperienza di marinaio (…) Di certo immediatamente lo trasferirò, in via cautelativa, dal settore verde ai servizi cimiteriali”
E ai servizi cimiteriali, si sa, hanno sempre un gran bisogno di esperti marinai.
Sarà il nuovo Caronte palermitano.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

4 commenti su “Un Caronte espiatorio”

  1. Cara Contessa, se lo trasferiscono ai Rotoli un nesso con la marina lo si trova …..a pochi passi ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.