Tolta Milano

Secondo il coordinatore del Pdl Denis Verdini, tolta Milano, l’ultima tornata elettorale è stata “sostanzialmente un pareggio”.
Analizzare i numeri senza pesarli, come fa Verdini, è un’operazione che comporta lo spargimento di un irritante tasso di arbitrarietà.
Però a lui questo gioco piace. E allora diamogli altri esempi su cui cimentarsi con ammirevole sprezzo del senso del ridicolo.

Tolto Horace Nelson, Trafalgar sarebbe stata un pareggio?

Tolta Hiroshima, la seconda guerra mondiale sarebbe stata un pareggio?

E tolto l’arbitro Gonella, la finale di coppa Italia del ’74 come sarebbe finita?

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

Un commento su “Tolta Milano”

  1. Ma uno come Verdini, indagato su molti fronti, non dovrebbe starsene a casa invece di sparare “minchiate all’urbigna”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.