Restare a piedi

New York senza la sua maratona non è New York. Ma evidentemente le ferite sono troppo profonde.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

3 commenti su “Restare a piedi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.