Odiose discriminazioni

Nei filmati, la neo europarlamentare Barbara Matera e il mancato europarlamentare Emanuele Filiberto di Savoia.
(Non capisco perché lui non debba andare a Strasburgo, ha gli stessi identici meriti di lei: formazione, cultura, esperienza politica, Q.I.)

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

11 commenti su “Odiose discriminazioni”

  1. Però sono bombe che ballonzolano troppo, quasi sguazzano nell’aere… Belle, per carità, ma eccessive.

  2. ecco, bravo. Finalmente qualcuno che dice “eccessive”. Io sono sempre stata convinta che l’apprezzamento per certe mostruosità tettuali è solo “di convenienza”. Ho l’impressione che dire che ‘ste tette settima o ottava misura sono uno schifo non fa trend, secondo certi canoni imposti, e molti si adeguano, anche se preferirebbero raccoglierlo in una mano il seno della persona amata (almeno in quel momento di intimità) e questo farebbe piacere anche alla tenutaria del seno . Ma questo non ve lo sieti mai posto come problema. Pare che ciò che importi sia solo far vedere, ma toccare è un’altra cosa.
    Secondo me

  3. @Allegra, il tuo definirle “eccessive” è cosa rara da parte dell’universo maschile. Sei in via d’estinzione.

  4. Mi piace pensare che sono nell’arte, dunque nella finzione, si possa eccedere (sperando di non perdere mai il ben dell’intelletto). Mi piace pensare anche che un artista debba sfuggire, nei limiti fisiologici del possibile, alla retorica della sregolatezza (alibi di schifezze e cose immonde) tenendo sempre alto, se possibile, il genio. Le donne che assecondano i vecchi priapi bavosi e fallocrati non aiutano la femminilità: la affossano.

  5. come vedi Gianni non sei solo ma non sei maggioranza. Certo questa è una strana maggioranza. Una maggioranza mediatica e non reale.

  6. ho dimenticato di scrivere la cosa più importante:
    l’arte resta. Da destra o da sinistra, importa poco se è arte. I berlusconidi no

  7. QUASI 23.000 VOTI NON SONO DA BUTTARE, VISTO CHE HA FATTO TUTTO DA SOLO SENZA IL PARTITO UDC. E’ IL PRIMO DEI NON ELETTI! CON MENO ASTENSIONISMO SAREBBE STATO ELETTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.