Silenzio

Mi tiro fuori dalla canea di bravi commentatori sulla tragedia di Catania. Ne parleremo a mente serena. Restano la mia personale ammirazione per le forze dell’ordine italiane e il dolore per la morte di un QG di cui è bene scandire il nome: Filippo Raciti, ispettore capo.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.