Equilibrati ed equilibristi

Pare che il ministro Claudio Scajola, che non ha caso ha un nome che ricorda il becchime, abbia deciso che quella di Annozero è un’informazione spazzatura che va bloccata per legge (o per editto). Nella sua arringa istituzionale Scajola ha ricordato il necessario ruolo di imparzialità della televisione di Stato. Una tv equilibrata o ancora meglio – come il circense Augusto Minzolini ci ha dimostrato – equilibrista.

  

4 Comments

  1. baldassare
    Set 26, 2009 @ 07:43:27

    Devo ammettere che sei stato grande nel: “(…) che non a caso ricorda il becchime…”
    b.

  2. pirsimona
    Set 26, 2009 @ 08:39:45

    Parole di Scajola: “E’ compito del Ministro verificare che l’offerta televisiva sia conforme al contratto di servizio, al fine di tutelare i cittadini che versano il canone e ai quali va assicurato un adeguato livello culturale”.
    Sarà forse che le uniche trasmissioni di adeguato livello culturale che i poveri cittadini possono vedere sono i reality show, i gossip pomeridiani della D’Urso (senza voler togliere nulla alla conduttrice) e qualche tg manipolato? Ma ‘sti cittadini ce l’hanno la licenza media?

  3. totorizzo
    Set 26, 2009 @ 08:51:48

    Bisogna capirlo, ha avuto sempre un debole per le telecomunicazioni, quest’uomo. O comunque per le comunicazioni tout court. Ricordo ancora che quand’era leader maximo di Forza Italia nella sua terra, la Liguria, prima di ascendere a più importanti cariche romane, ad una cena prefestival di Sanremo, una di quelle organizzate per lisciare il pelo agli inviati, non so più per quale quiproquo con i vertici Rai che tardavano a presentarsi, battè il maschio pugno sul tavolo e fece volare tutti i vol au vents. E non dimenticate l’aeroporto semi-privé (nonché fantasma) istituito a 40 km da casa per non dover fare tutto quel tragitto in auto fino a Genova… Un uomo (e un politico) di classe. Seconda B (come la Lisa di Mario Tessuto)…

  4. fm
    Set 26, 2009 @ 10:07:35

    Non un servizio pubblico ma bollettino del governo che presumono, forse a ragione, a vita ed eletto in conclave. Un’organizzazione papalina per intenderci

Leave a Reply