Portami tua sorella

corriere

Siamo passati alla fase due: quella goliardica.

Da Corriere.it.

  

17 Comments

  1. Floriano
    Set 04, 2009 @ 10:22:09

    Quali testimoni porterà in aula per dimostrare il contraio? Verrano nominati dei periti? E che tipo di periti?

  2. Abbattiamo
    Set 04, 2009 @ 10:24:08

    Mi pare che lo abbia già dimostrato ampiamente la Daddario. E non solo lei.

  3. fm
    Set 04, 2009 @ 11:08:07

    ma io volevo solo sapere che ci stava a fare ad una festa di compleanno di una minorenne, se frequenta “diversamente vergini” e se fa “festini” privati in sedi da lui dichiarate istituzionali, non se è impotente.
    Non chiedevo lumi sulla sua virilità senile

  4. gianni allegra
    Set 04, 2009 @ 11:15:22

    Ma il viagra alla lunga non crea problemi alla salute? Quella psichica?

  5. Abbattiamo
    Set 04, 2009 @ 11:32:22

    Infatti i danni alla salute psichica del premier è da un bel po’ che si notano… Forse da sempre. Avrà cominciato ad assumere Viagra molto presto.

  6. fm
    Set 04, 2009 @ 11:43:49

    E’ al contrario Gianni. Chi ha problemi, anche psichici, usa il viagra non viceversa

  7. Candeloro
    Set 04, 2009 @ 12:36:47

    ….. ed io che ero ancora fermo al concetto di “utilizzatore finale” !!!

  8. Emanuele
    Set 04, 2009 @ 13:09:24

    ROTFL!
    Ciao,
    Emanuele

  9. Floriano
    Set 04, 2009 @ 13:15:07

    @ Gianni Allegra : si oltre a pigmentargli la pelle di azzurro, pare che gli faccia credere di essere Grande Puffo.

  10. la contessa
    Set 04, 2009 @ 13:22:16

    “Portami tua sorella” è fantastico!

  11. r.t.
    Set 04, 2009 @ 16:00:25

    Possiamo dunque dire che Zenga è il viagra dei tifosi.
    Allunga le speranze.

  12. r.t.
    Set 04, 2009 @ 16:56:58

    Non oso pensare al plastico di Vespa.
    Cosa non farà per alzare l’ascolto?

  13. il cacciatorino
    Set 04, 2009 @ 18:03:26

    E’ una storia italiana storta, questa. C’è un errore di fondo. LUI non dovrebbe dimostrare il funzionamento dell’organo riproduttivo, ma di quello che sta in cima al corpo. Capisco però che non suo caso c’è più di una possibilità di equivoco.
    E, a proposito di organi, lo dico col cuore in mano: mi sembra sempre più di vivere in un incubo ambientato in una casa di cura per malattie mentali. Ma molto, molto grande: con milioni di pazienti, medici compresi. Qualcuno mi svegli. Vi prego.

  14. il cacciatorino
    Set 04, 2009 @ 18:11:18

    Non mi può pace. Dico, non si può chiamare qualcuno? Un responsabile dell’unione europea, un esercito della salvezza internazionale, uno staff di medici e anime pie dell’Onu? Non possono lasciarci e lasciare il nostro paese in mano a questa gente. Passa il tempo e non si finisce mai di sorprendersi. Questa non è l’Italia, è un’imitazione di “Lost”. Appena ti volti salta fuori qualche str…ata di quelle che ti fanno dire “no, non ci posso credere”.

  15. silvia
    Set 06, 2009 @ 23:05:21

  16. felipegonzales
    Set 07, 2009 @ 22:02:43

    Siamo alla frutta

  17. fm
    Set 08, 2009 @ 12:10:03

    @felipegongales
    Ormai siamo all’amaro Unicum. Per farci digerire l’indigeribile. L’olio di ricino non è più di moda…

Leave a Reply