Un’aberrante pubblicità progresso. Nel senso che guarda avanti, troppo avanti…

Grazie a Roberto Torta.