Bruciate il curriculum

Noemi farà presto un film. Il padre potrebbe diventare un naufrago dell’Isola dei famosi.
Lo showbiz italiano, specializzato nel costruire talenti con materiale di risulta, ha colpito ancora.
Il ragionamento secondo il quale la visibilità rende la persona personaggio trova ancora una volta una sublimazione perversa: ciò che è qualunque diviene automaticamente speciale se ci si muove ben al passo con la cronaca.
Giovani attori che perdete tempo con accademie e teatrini di periferia, aspiranti cineasti che fate le ragnatele nelle anticamere dei produttori, promettenti sceneggiatori che vi ostinate a studiare, lasciate perdere.
Non serve un buon curriculum per ottenere una scrittura e un lauto compenso. Basta essere al posto giusto con l’atteggiamento sbagliato.

  

103 Comments

  1. la contessa
    Mag 18, 2009 @ 20:23:08

    Allertate la protezione civile: vado a cucinare!
    (e che papi me la mandi buona!)

  2. faguni
    Mag 18, 2009 @ 22:33:30

    Silvio, rimembri ancora
    quel tempo della tua vita MORTALE,
    quando beltà splendea
    negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
    e tu, lieto e pensoso, il limitare
    di gioventù salivi?

  3. gianni allegra
    Mag 19, 2009 @ 17:15:28

    Sarà un B Movie. Reciterà con il lato b.

Leave a Reply