Miccichè dei due mondi

I veri problemi del Sud sono cominciati proprio con l’Unità d’Italia. Garibaldi? Altro che eroe dei due mondi, era un ladro e un assassino, ammazzò persino la moglie Anita.

Gianfranco Miccichè su SiciliaOggi.net.

  

8 Comments

  1. il cacciatorino
    Giu 05, 2010 @ 10:48:46

    Ha fatto un poco di confusione. Stava leggendo il silenzio degli innocenti e ha scambiato Garibaldi per Hannibal Lecter. Succede, quando si ESAGERA.

  2. gianni allegra
    Giu 05, 2010 @ 12:30:08

    Ma io dico, neppure un bignamino di seconda mano?

  3. Floriano
    Giu 05, 2010 @ 14:19:08

    Altro che Hannibal Lecter, da come lo descrive Micciché, Garibaldi sembra Landru. Ma partiamo sempre dal presupposto, non tanto scontato, che l’Onorevole conosca Il silenzio degli innocenti e Barbablù, per Garibaldi ha già dato prova.

  4. jana
    Giu 05, 2010 @ 14:21:26

    Ieri sera era a Marsala…e ha confuso un’altra cosa dopo aver ammesso di sconoscerne un’altra ancora…O my Good!

  5. Cinema and Cigarettes
    Giu 05, 2010 @ 16:34:07

    Ma i problemi non erano cominciati con il traffico? Il solito Miccichè…

  6. fm
    Giu 05, 2010 @ 17:43:27

    Legge i libri di storia che gli passa Bossi jr

  7. giusicilia
    Giu 06, 2010 @ 21:42:54

    vi ricordo che a micciché hanno insegnato che il modello di eroe è vittorio mangano…!

  8. Garibaldi
    Giu 15, 2010 @ 17:34:15

    Ricordo tra i mille un ricciolino particolarmente irrequieto: correva di quà e di là, parlava con popolani e soldati borbonici sbandati, prometteva di annettere l’Italia alla Sicilia e, un giorno, di liberarsi dei savoiardi. Poi si chiudeva in un lunghissimo mutismo e fumava, solitario e scontroso. Chissà se fosse un antenato di questo Miccichè?

Leave a Reply