Non c’è nulla di più comico della serietà applicata a questioni surreali.