Tre immagini non da cartolina turistica per raccontare una città meravigliosa come Praga.
Per strada i giovani distribuiscono volantini, come da noi. Solo che quelli di Praga non sono inviti per serate in discoteca, ma pubblicità di concerti di musica classica.


Ai bordi di un parco c’è un monumento che ricorda le vittime del comunismo: e a Praga se ne intendono, altro che Berlusconate varie.

Accanto c’è una targa che spiega che le vittime non sono solo quelle incarcerate o uccise, ma tutte quelle persone che si sono ritrovate con la vita rovinata dal regime.

La bellezza della semplicità me l’ero dimenticata, vivendo in un Paese dove nulla è lineare.

Please follow and like us: