Ripensamenti fondamentali

Foto di Daniela Groppuso

Da appassionato di sci e di montagna ho sempre preferito le Alpi occidentali. Però, dopo aver trovato l’hotel giusto con il cuoco giusto, il servizio giusto e aver beccato le condizioni metereologiche giuste, devo ammettere di aver rivalutato le Dolomiti.

  

10 Comments

  1. Marid@
    Gen 01, 2011 @ 21:02:41

    hai avuto c… ops fortuna. Buon anno Gery :))

  2. salvatore battaglia
    Gen 01, 2011 @ 23:02:14

    Viva le Dolomiti
    Buon anno

  3. mara
    Gen 02, 2011 @ 11:05:32

    qualche indicazione più dettagliata per favore

  4. fm
    Gen 02, 2011 @ 14:38:10

    Sei sempre così…fortunato?
    Che queste coincidenze astrai siano di buon auspico per il resto dell’anno, AUGURI!

  5. fm
    Gen 02, 2011 @ 14:38:25

    astrali, pardon!

  6. torietoreri
    Gen 02, 2011 @ 15:50:40

    Un augurio “speciale” (come lo slalom) per il nuovo anno per te e tua moglie!

  7. totorizzo
    Gen 02, 2011 @ 19:18:47

    Consiglio il Comelico Superiore, in Veneto, provincia di Belluno: Dolomiti “rùsteghe”, senza mondanità, pur se a mezzora da Cortina, politicamente corrette, progressiste nonostante decenni di Balena Bianca e anni di Lega Nord. Gente bella, sincera, leale; paesini con non più di mille anime. Io non scio ma ci sto da dio (piatto consigliato, per l’appunto: polenta ai formaggi e salumi, slurp).

  8. salvatore battaglia
    Gen 02, 2011 @ 19:35:44

    polenta ai formaggi…. che bontà

  9. Gery Palazzotto
    Gen 02, 2011 @ 23:28:31

    La fortuna ci ha assistiti sino a quando non ci siamo messi sulla strada di ritorno. Una coda di qualche centinaio di chilometri infatti ci ha bloccati nella tremenda autostrada del Brennero. Ho guidato per dieci ore e ovviamente abbiamo perso l’aereo. Domani tentiamo di prenderne uno al volo!

  10. Maristella
    Gen 03, 2011 @ 11:32:09

    Ho visitato le Alpi, i Pirenei, e “nel loro piccolo”, la Sila, i paesini etnei, l’Altopiano tosco-emiliano, le ruvide vette abruzzesi. Le Dolomiti, però, restano le mie preferite. Hanno una semplicità raffinata, un sapore deliziosamente genuino. Lì, a differenza che altrove, la montagna non mi stanca. Consiglio luganega e crauti, carne salada con fagioli e bevande calde all’infuso di sambuco.

Leave a Reply