Telefono presidenziale

Qui l’anteprima.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

Un commento su “Telefono presidenziale”

  1. N: pronto, papi…quando ci vediamo? Ho tanta voglia di vederti, di stare sola con te, fuggire da tutto questo casino!

    S: E’ un momento delicato, cara, dobbiamo aspettare che si calmino gli animi, tanto tra un pò si dimenticheranno di tutto. Soffro tanto anch’io, sai, lontano dalla mia bambina. Però possiamo dirci tutto quello che vogliamo al telefono, adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.