Il cazzatometro

Se esistesse un misuratore delle stupidaggini, in questi giorni sarebbe impazzito. Probabilmente anche per quelle che sparo io, sarà l’aria che tira.
Ecco tre esempi su cui tarare un prototipo di cazzatometro.
Calisto Tanzi al processo per il crac Parmalat si ritiene “responsabile del default dell’azienda” ma dice che lui non c’entra nulla con la grande truffa. Insomma, se c’era dormiva e sognava di non esserci.
Berlusconi è stato costretto a precisare: “Non è vero che ho avuto un malore, sto benissimo”. Nella classifica delle smentite del premier (che in tal senso è campione mondiale nella categoria “stile libero”) questa è al secondo posto per importanza. Il Cavaliere sogna infatti la contronotizia del secolo: “Io non sono mai morto”. In ogni caso i suoi tecnici sono al lavoro per il Progetto Resurrezione.
Il ministro della Funzione pubblica Brunetta ha stabilito che i fannulloni stanno spesso a sinistra. Ormai si è capito che per non creare problemi in questo Paese si deve tenere la destra.

  

Leave a Reply