Rifiuti, arte, politica, turisti

L'illustrazione è di Gianni Allegra
L'illustrazione è di Gianni Allegra

Giorni di lavoro in aula, in un anno, per i deputati regionali siciliani: 72

Deputati del Pd presenti in aula ieri all’Ars per discutere della crisi: 23

Della maggioranza: 5

Stipendio netto di un deputato regionale siciliano (tolte cioè le ritenute fiscali e le quote contributive per l’assegno vitalizio): 9.210,82 euro, più il rimborso per le spese di viaggio, di trasporto e telefoniche.

Premi ricevuti dal palermitano Davide Enia in Italia e all’estero: 10

In Sicilia: 0

Tonnellate di rifiuti prodotte ogni giorno dai palermitani: 1.000

Tonnellate di rifiuti per strada l’altro ieri a Palermo, secondo Berlusconi: 4.000

Giorni stimati l’altro ieri da Berlusconi per ripulire Palermo: 9

Giorni mancanti alle elezioni: 1

Percentuale del bilancio del Comune di Palermo impiegata per pagare i dipendenti comunali: 72

Dipendenti del Comune di Palermo: 21.895

Dieci anni fa: 13.800

Autobus in dotazione alla società dei trasporti urbani di Palermo, Amat: 531

Regolarmente utilizzati: 235 315

Autisti Amat in permesso domani e dopodomani come rappresentanti di lista: 334 350

? Autisti assunti dall’Amat nel 2007: 110 (fonte Corriere della Sera smentita dall’Amat)

? Di cui con patente valida per guidare un autobus: 0 (fonte Corriere della Sera smentita dall’Amat)

Giorni trascorsi dall’inizio del secondo mandato del sindaco di Palermo, Diego Cammarata: 745

Presenze di Cammarata a Sala delle Lapidi: 2

Numero di parole della lettera di scuse del sindaco di Palermo ai turisti: 110

Ai palermitani: 0

Aggiornamento 1.
Molti di voi mi chiedono in privato le fonti di questi numeri. E’ stata una mia mancanza non indicarle subito. Comunque provvedo: Milano Finanza, Live Sicilia, Rosalio, Corriere della Sera, sito dell’Ars, sito del Comune di Palermo, sito di Davide Enia, la Repubblica.

Aggiornamento 2.
Il presidente dell’Amat Mario Bellavista fornisce alcune cifre aggiornate e una precisazione. Gli autisti in permesso come rappresentanti di lista sono adesso 350 (e non 334, come riportava ieri una nota dell’ufficio stampa dell’Amat); gli autobus regolarmente utilizzati sono attualmente 315 (e non 235); gli autisti senza patente non sono mai stati assunti dall’Amat. Il riferimento a queste due notizie è contenuto nell’articolo di Gian Antonio Stella “Il grande buco dei conti di Palermo“, pubblicato sul Corriere della Sera il 26 febbraio scorso, a tutt’oggi  libero da qualunque smentita ufficiale, ma, afferma Bellavista, oggetto di “due procedimenti penali a carico di Stella e del Corriere della Sera”.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

46 commenti su “Rifiuti, arte, politica, turisti”

  1. Chiaro e preciso, bene.
    Numero di palermitani che si ricorderanno di questi dati quando saranno chiamati a votare per un nuovo sindaco?

  2. @fm
    7 ,70 ,700,7000…ok. ma allora di cosa abbiamo bisogno per cambiare?
    Numero di candidati credibili espressi dalla sinistra negli ultimi dieci anni :0
    tristezza…

  3. @Fabio
    Ma quando mai è esistita una sinistra “qui su al sud” (su o sù, boh!)per parafrasare il titolo di un delizioso film francese.
    La sinistra qui da noi è stata spazzata via il 1° maggio 1947

  4. Gery, Bravissimo!!!
    Ma non ti andrebbe di dare qualche lezione di tiro al bersaglio a tutta la sinistra…
    Ce ne fosse uno!! così dritto da colpire nel segno!!
    Basterebbe fare solo quello che hai fatto tu oggi e rifarlo ogni giorno e ogni giorno, entro una settimana ci dovrebbe schifare!!
    Davvero bravo!

  5. ottima idea per un post
    i numeri a volte dicono piu’ delle parole

    grazie per il post esaustivo

  6. E sei pure bravo come speaker radiofonico, caro Gery. Tu e Mario Caminita dovreste fare un programma insieme. Affiatati e divertenti.
    Mi è piaciuto molto.

  7. Non facciamo i modesti, adesso. A parte l’interessante discussione, ironica e molto garbata, ammetto di essere rimasta catturata dalle immagini della webcam.

  8. @Faguni: tu non immagini nemmeno quanto il mio ego sia sia rinfrancato.

  9. @fm: l’ego si era appena rinfrancato. Ma ora addirittura è in sollucchero. Non capita tutti i giorni di scrivere “sollucchero”. Grazie!

  10. Reti del Catania al Palermo nell’infame derby, con Walter Zenga allenatore dei rosso-blu, da oggi nuovo allenatore del Palermo: Non so, non ricordo. L’ho rimosso.

    La mia fede rosanero comincia a vacillare.
    Io odio Walter Zenga.

  11. manifestazioni contro la gestione cammarata e contro l’amia organizzate dall’inzio dell’anno dalpd: 4.
    gente comune presente (non strutturata nel pd o nel centro sinistra) presente alla manifestazione “amia . palermo parte civile” che voleva avere il supporto dei palermitani per la denuncia presentata da maurizio pellegrino contro l’amia: 4.

    cittadini comuni (non insegnanti) presenti il 31 gennaio pomeriggio alla manifestazione organizzata per denunciare i gravi effetti sulla legge gelmini sullo stato della scuola siciliana: 0.
    insegnanti: circa 50 (7.000 sono i perdenti posto solo quest’anno).


    viene da pensare che l’assenza sia un male collettivo.
    viene da gridare che forse sarebbe l’ora di svegliarsi, tutti però. tutti, da una parte e dall’altra.

    percentuale di palermitani che rivoterebbero cammarata se costui promettesse una sanatoria degli abusi edilizi (palermo è la città in italia che contiene il maggior numeno di illeciti edilizi d’italia) : 70%.

    possiamo dunque dire che questi “fiori” di politici sono esattamente il riflesso e l’espressione di una bella fetta di palermitani?
    tutti non voglio dirlo.
    ma una bella, sostanziosa, insospettabile fetta si.
    soprattutto composta dagli assenti.

  12. Davide Enia è magnifico, e tocca andare a goderselo “in continente”… bravo, bel post!

  13. Straordinario esempio di come la qualità di una efficace comunicazione sia inversamente proporzionale alla quantità di parole utilizzate…bastano i numeri!
    Grazie.

  14. Possiamo fare i post più belli di questo mondo (come questo… complimenti), ma il mondo non cambierà mai se non proveremo a parlare con chi non la pensa come noi.
    Potremmo fare di questo post un manifesto (proprio un manifesto di carta, come quelli per la propaganda elettorale) e farlo affiggere in giro per la città, specialmente nei quartieri periferici.
    Potremmo coordinarci e finanziare l’iniziativa.
    Buon voto a tutti.

  15. La cosa più interessante dei post di Gery Palazzotto è che lui rispetta un suo motto : Armatevi che io intanto parto.
    Questo è un buon motivo per spendere, bene, qualche ora della mia giornata e leggerlo.
    Ma non solo lui, quanto tutto il suo Blog, Fatto di persone: Cacciatore, Allegra,Rizzo,Catalano, Zerbini, jana…pronti a mettere sempre la loro faccia in prima linea.

  16. @maestro Gery: un post di rara utilità. Bisognerebbe pubblicarne uno giornaliero se non orario, in stile bollettino di guerra. E in fondo di guerra si tratta: all’anormalità e ai controsensi cronici di quest’isola.
    Per ora sono di pessimo umore e incupito dal pessimismo. Lo sono ogni volta che si avvicinano le elezioni…

  17. Incupiti e di pessimo umore…
    Ma che sia contagioso!!! ancor più della febbre suina, equina!!!
    Cacciatorino, Spargi i tuoi bacilli!! ” a cu pigghiu pigghiu “

  18. beh troppo geniale…i numeri non sono il mio forte…ma qui mi viene proprio voglia di dire che la matematica “è” un opinione.
    se ti va prima che finisce la stagione ti invito a casa minutella.
    na vasata

  19. Beh, Massimo neanche io sono forte con la matematica, ma quando i numeri sono così eloquenti ti assicuro che non è difficile farli parlare.
    Invito accettato, che porto? Dolci? Bibite? Amici?

  20. Per quanto riguarda gli autisti Amat assunti senza patente, ricordo che ne aveva parlato ampiamente persino il Giornale di Sicilia. Fu fatta una selezione tra gli LSU del Comune (all’interno della politica di stabilizzazione, attivata dalla giunta Cammarata); un certo numero aderì alla selezione, indipendentemente dal possesso della patente utile alla guida degli autobus. L’Amat, a quanto comunicato ai giornali, organizzò nei mesi successivi appositi corsi per fare prendere la patente necessaria agli LSU selezionati. In pratica, immagino che l’assunzione presso l’Amat sia avvenuta solo successivamente al conseguimento della patente, per cui il Presidente dell’azienda trasporti può asserire che non ha assunto nessuno che non avesse la patente necessaria. Deve però spiegarci perché siano stati selezionati, a monte, tutti quegli LSU che non avevano la patente necessaria, che immagino sarebbe stato il prerequisito indispensabile per qualunque altra azienda di trasporti al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.