Gery Palazzotto

Gery Palazzotto

in un blog (da 12 anni)

Cronache dal Grande Fratello di cui – lo giuro – non ho mai visto una puntata. In questo caso, come in altri, mi affido a una testimonianza de relato: pare che Carmen (Carmela) Andolina, siciliana di Bagheria, abbia subito colto l’occasione per farsi notare amoreggiando con tale Marco già al calar della seconda notte (artificiale) […]

Leggi tutto

L’attimino fuggente di Giacomo Cacciatore Non è colpa mia e respingo fin da ora ogni accusa di volgarità, ma pare che ci sia l’intenzione, dati i recenti fatti di cronaca, di cambiare l’ultima strofa del nostro inno nazionale: “L’Italia chiamò”. Un uccellino mi ha detto che la “m” verrà sostituita da una “v”.

Leggi tutto

  Poche parole di Raffaella Catalano Interrompere una gravidanza è sempre una scelta molto dolorosa. Ma esiste una legge sull’aborto. Quindi le donne che vogliono abortire hanno il pieno diritto di farlo. Esistono pure i medici obiettori. I quali, se non vogliono prestarsi, hanno uguale diritto di non praticare aborti. Ognuno, in teoria, è in […]

Leggi tutto

Leggete sopra (da Rosalio). Il contenuto della seconda riga merita, a scelta: un’assemblea pubblica a piazza Politeama; un dibattito privato a casa Cammarata (non di giovedì che c’è Don Matteo 7); una riflessione alcolica al Tribeca; un forum felpato al Giornale di Sicilia; oppure una semplice considerazione che parta dal dissesto dell’Amia e arrivi fino […]

Leggi tutto

Una volta, fino a una quindicina di anni fa, i politici erano trasparenti, pur nella loro opacità. Si sapeva chi rubava, chi era onesto, chi era spalleggiato dalle cosche, chi prometteva bene e chi manteneva male. E la cronaca era ancora il regno della verosimiglianza. Oggi non c’è certezza neanche di un’opacità deludente. Nella corsa […]

Leggi tutto

Pare che Piero Marrazzo, nella sciagurata sera in cui quattro carabinieri delinquenti decisero di incastrarlo, abbia concordato col trans Natalì (che ha già un nome che è un refuso) una prestazione da 5.000 euro. La cifra è bene o male corrispondente allo stipendio di tre mesi di un impiegato. Marrazzo, che fa (faceva?) parte di […]

Leggi tutto

C’erano tutti, sindacati, assessori, il direttore generale dell’Amia, associazioni varie. Li aveva chiamati lui. Si sono ritrovati ieri a Palazzo delle Aquile per discutere, come si legge qui, “dei più urgenti problemi della città”. Ma tra tutti i più urgenti problemi della città anche il più ottimista dei personaggi convocati non si sarebbe aspettato di […]

Leggi tutto
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial