Maledetto figlio di puttana

Una volta, quando lo intervistai, Michel Petrucciani mi disse: “Sono stufo di essere descritto a mezza voce come uno sgorbio che suona da maledetto figlio di puttana, io sono uno sgorbio che suona come un maledetto figlio di puttana”.
Ci pensavo ieri, mentre riascoltavo per l’ennesima volta questa She Did It Again. Alzate il volume e, se non lo avete mai sentito, fatevi un’idea di come volava sul pianoforte quest’omino sgraziato a cui la natura aveva tolto centimetri corporei e donato le ali dell’arte più sublime.

 

  

Leave a Reply