Non ci posso credere

Senza titolo

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

Un commento su “Non ci posso credere”

  1. Mi domando dove risiedano il piacere e l’utilità, per un essere umano mediamente senziente, nel dimostrare di essere dispiaciuto per la morte di un attore americano, ripetendo un pensierino semplice semplice da terza elementare… è così necessario far capire agli altri di esistere? Certe volte non è meglio un dignitoso silenzio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.