I fagiolini e la gara delle cazzate

Oggi l’Italia si è svegliata con un nuovo dubbio: chi racconta più cazzate, Francesca Pascale o i cuochi di Berlusconi?
La questione è quella, avvicente, del prezzo dei fagiolini che entrano a Palazzo Grazioli. Secondo la Pascale venivano pagati 80 euro al chilo, manco fossero aragoste. Per darvi un’idea dell’enormità della questione – a parte la drammaticità del dubbio iniziale – ecco qualche cifra ufficiale.

fagiolini

 

  

4 Comments

  1. Micheluzzo
    Ott 09, 2013 @ 20:05:02

    Ma a un signore che spendeva 80 euro al chilo (fosse vera questa storia…) abbiamo dato per metà degli ultimi vent’anni il governo del paese, che accidenti poteva capirne di amministrazione pubblica se per primo in casa sua i suoi famigli facevano la cresta sulla spesa di tutti i giorni?

  2. Micheluzzo
    Ott 09, 2013 @ 20:07:30

    Che poi sarei pure curioso: come li preparavano, ‘sti fagiolini? Con l’aglio? In insalata con le patate bollite e i pomodori? Semplicemente lessati per accompagnare carne e pesce?

  3. Gery Palazzotto
    Ott 09, 2013 @ 20:13:14

    Dici bene, Micheluzzo, uno che si fa fregare in cucina non sarà mai un buon cuoco (metaforicamente parlando e non).

  4. Francesca Pascale for president | Gery Palazzotto
    Lug 30, 2014 @ 19:30:07

    […] la prevenzione è la migliore forma di cura. E invece ci scherzavamo su. Quando si parlava dei fagiolini a ottanta euro al chilo sghignazzavamo incoscienti, e non sapevamo (capivamo) di essere come la […]

Leave a Reply