Impazienza

Un pensiero antico mi ha preso oggi seguendo la diretta della direzione del Pd. E quel pensiero era in realtà una frase di protesta che, tanti anni fa, si alzava tra il pubblico delle sale in cui si proiettavano film a luci rosse quando i dialoghi tra gli attori erano troppo lunghi.
“Smettetela di parlare e agite!”.

  

2 Comments

  1. antonella
    Mar 06, 2013 @ 18:13:30

    su un filo opposto (seppure legato alle frasi che affiorano spontanee alla mente in certe situazioni) ce n’è una che mi si ripresenta tutte le volte che sento e vedo berlusconi. è pronunciata dalla splendida voce di baritono di tito gobbi, in una vecchissima edizione della tosca, e – pur se indirizzata dal l’orribile scarpia al povero cavaradossi – esprime perfettamente il mio stato d’animo:
    “ma fatelo tacere!”

  2. Maurizio
    Mar 07, 2013 @ 09:11:14

    Quando, in occasione dell’inizio della campagna delle primarie, mi è capitato di incontrare personalmente Bersani di passaggio a Ginevra, guardandolo nel fondo degli occhi, ho avuto la sensazione che fosse simile a un personaggio della letteratura che avevo intercettato nel corso delle mie letture giovanili. Poi, quando mi è capitato di sentirlo nelle rare – per fortuna del suo partito, perchè avrebbero potuto perdere molto di più di 3,4 milioni di voti – apparizioni televisive in piena campagna elettorale, ancora la mia mente vagava alla ricerca di quel personaggio intrappolato nella mia memoria. Finalmente, le dichiarazioni pronunciate dopo la vittoria/sconfitta elettorale e i recenti disperati appelli al senso di responsabilità rivolti al M5S mi hanno fatto capire che era proprio nel romanzo “L’Idiota” di Dostoevskij che avrei dovuto cercarlo. Se avesse avuto un minimo del senso della realtà si sarebbe dovuto dimettere la notte stessa del lunedì dopo le elezioni. Ma sono almeno cinque anni, sicuramente da quando è segretario del PD, che ha dato ripetutamente prove di vivere fuori dalla realtà del Paese!

Leave a Reply