E se Ruby facesse la fame?

Ruby, foto da Novella 2000

Ruby Rubacuori è stata sorpresa da Novella 2000 mentre faceva shopping dalle parti di via Montenapoleone, a Milano, in negozi come Hermes e Louis Vuitton. Nel bene (invisibile) e nel male (evidente), la signorina è un’immagine emblematica della disparità in cui sta annegando questo Paese. Perché nessuno si sentirebbe meglio se Ruby facesse la fame o avesse continuato a vivere di espedienti più o meno legali, come faceva sino a qualche anno fa prima dell’incontro col Sommo Benefattore, però molti tirerebbero un sospiro di sollievo se ci fosse un’altra, qualsiasi altra estranea al circo delle Olgettine, al posto suo.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

3 commenti su “E se Ruby facesse la fame?”

  1. …beh, per una che si è ritrovata con qualche milione di € in un conto in banca, si tratta in fondo di piccole “spesucce” in vista del Natale. Da chiedersi invece se è mai stato fatto un accertamento fiscale riguardo alla provenienza di tanto benessere?

  2. …beh, per una che si è ritrovata con qualche milione di € in un conto in banca, si tratta in fondo di piccole “spesuccie” in vista del Natale. Da chiedersi invece se è mai stato fatto un accertamento fiscale riguardo alla provenienza di tanto benessere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.