Due euro a litro

Con la benzina a due euro al litro una domanda viene spontanea.
Come mai l’industria automobilistica non ha diffuso già da anni veicoli con motore elettrico?
Siamo arrivati comodamente su Marte, abbiamo una tecnologia che ci fa muovere senza traumi in mondi virtuali, la ricerca di fonti energetiche alternative è costante. Eppure, a parte qualche auto “ibrida” a costi non proprio accessibili, il modello elettrico non decolla.
Perché?
Le motivazioni ufficiali sono di carattere tecnico. Da un lato la mancanza di punti di rifornimento lungo le strade nei quali attaccare la spina, dall’altro i tempi di ricarica (una Chevrolet Volt richiede 10 ore per garantire il massimo delle sue potenzialità da 120 volt, una Nissan Leaf ne vuole circa 20). E poi la durata delle batterie e i dubbi ecologici sull’inquinamento delle centrali elettriche che dovrebbero produrre più energia per soddisfare le esigenze degli automobilisti.
In realtà si intuisce una rigidità dell’industria tradizionale nei confronti di questo genere di innovazione: l’auto a benzina (o a gasolio) continua a essere il mezzo preferito dalle multinazionali perché garantisce introiti immensi con un prodotto antico come il petrolio.
Non mi meraviglierei se ci fossero importanti brevetti acquistati proprio per non essere convertiti in progetti. Frenare lo sviluppo sostenibile è da criminali.

  

3 Comments

  1. torietoreri
    Ago 24, 2012 @ 12:37:34

    E’ semplice: non avendo ancora a disposizione i punti di rifornimento, si sta provvedendo ancora a dotare le singole automobili elettriche di fili con relativa spina, lunghi quanto i percorsi da coprire. Per le prese si possono usare quelle di casa. E’ comunque tutta una presa….

  2. fm
    Ago 26, 2012 @ 11:15:28

    Gli introiti maggiori li fanno con il GPL, che da scarto di lavorazione è diventato fonte di guadagno quasi netto

  3. Candeloro
    Ago 27, 2012 @ 16:31:43

    Ciao Gery ;)
    Lo spot “Toyota Hybrid – It’s time to go Hybrid” per certi versi, rispecchia perfettamente quanto tu scrivi, ogni volta che capita di vederlo penso tra me e me, il principio propulsivo delle automobili del XXI secolo risale a più di cento anni fa !
    So che non ami la Tv, ma su youtube si trova facilmente cercando il testo virgolettato.
    ciao :)

Leave a Reply