Invito a cena con relitto

Oggi al Tg3 ho visto e sentito parlare questa Michelle Conceicao, una delle signorine del bunga bunga berlusconiano. Sono anni che ci rintroniamo con questioni di lana caprina tipo  “ma sono fatti suoi” (dell’ex premier), o “cosa fa a casa sua non mi interessa, l’importante è che governi bene” (lui, l’ex premier), oppure “ma la privacy non esiste più” (la sua, dell’ex premier) e via blaterando.
Forse tutto si potrebbe risolvere in modo semplice e brutale, ponendosi una domanda semplice: io, una come Michelle Conceicao la inviterei  a casa mia?

  

7 Comments

  1. Vix
    Giu 29, 2012 @ 22:42:13

    No !

  2. Marid@
    Giu 30, 2012 @ 13:36:29

    uhm… vedo le tue valigie fuori dalla porta!

  3. fm
    Giu 30, 2012 @ 13:37:42

    NO. Non la inviterei

  4. fm
    Giu 30, 2012 @ 14:36:47

    Ma davvero crediamo che questi processi diano giustizia? Ma quando mai si lasciano ricevute per certe prestazioni? E’ un po’ come quelli che cercano prove del conrtatto Stato-mafia. Ma davvero credete che si rilascino ricevute per questo tipo di prestazioni? Niente si prova e tutti innoccenti! nON BASTA NEMMENO AVERLI VISTI SE NON PUOI PROVARLO

  5. spallanzani
    Lug 04, 2012 @ 18:51:56

    io la inviterei, ma lei non ci verrebbe

  6. Angelo
    Lug 08, 2012 @ 14:50:37

    Manco sotto tortura!

  7. Angelo
    Lug 08, 2012 @ 15:15:16

    …ma per una risposta definitiva aspetterei di avere 75 anni…

Leave a Reply