Oggi al Tg3 ho visto e sentito parlare questa Michelle Conceicao, una delle signorine del bunga bunga berlusconiano. Sono anni che ci rintroniamo con questioni di lana caprina tipo  “ma sono fatti suoi” (dell’ex premier), o “cosa fa a casa sua non mi interessa, l’importante è che governi bene” (lui, l’ex premier), oppure “ma la privacy non esiste più” (la sua, dell’ex premier) e via blaterando.
Forse tutto si potrebbe risolvere in modo semplice e brutale, ponendosi una domanda semplice: io, una come Michelle Conceicao la inviterei  a casa mia?

Please follow and like us: