“Ti devo dare una brutta notizia: la lavatrice non sta molto bene”, dice mia moglie con prudente pessimismo.
Effettivamente il rumore non è incoraggiante: un clang clang che sa di meccanica precaria.
Più tardi, prima di uscire, mia moglie come di consueto è alla ricerca del suo telefonino. “Mi chiami?”, chiede con rassegnazione.
Compongo il suo numero, ma lei all’improvviso si fa cerea in volto e mi prende una mano: “La lavatrice non è rotta”.
Il suo iPhone gira nel cestello a 60 gradi, ciclo per indumenti bianchi.

Please follow and like us: