La frase è: “Bravo, ma insopportabile”. Che spesso si traduce in: “E’ un talento sprecato”. Mario Balotelli è bravo ma insopportabile e via dicendo.
La sua fragilità nervosa rompe spesso la concentrazione di tutta la squadra. E non bastano i suoi gol a fare da collante.
Ho una smodata ammirazione per i grandi solisti, e lui non lo è. Né grande né solista: troppo volubile, troppo debole nelle intenzioni.
Un campione non si può basare solo sulla prestanza fisica, perché quella gli è stata prestata dalla natura. E Balotelli non ci mette niente di suo, a parte qualche gesto di intolleranza.

Please follow and like us: