Io la radio l’ascolto prevalentemente mentre corro. Quindi per me il requisito fondamentale è ormai quello della ricezione. Tuttavia riconosco che non tutto ciò che si sente forte e chiaro è effettivamente forte e chiaro.
Per anni sono stato fedele a Radio Deejay, anche se tra le migliori era quella che si sentiva peggio. Poi ho capito che avrei dovuto correre sempre e soltanto nella fascia oraria di “Deejay chiama Italia”, l’unico programma che ha mantenuto il suo appeal, e ho mollato.
Attualmente sono sulle frequenze di Radio 105, che la mattina con “105 friends” mi dà la carica giusta per sgambettare verso Mondello. Ma quando corro nel tardo pomeriggio, di tanto in tanto, allora la certezza è Radio Capital.

Please follow and like us: