Drammatico

Bisogna stare molto attenti con gli aggettivi. Definire “drammatico” l’eventuale taglio del finanziamento ai partiti è da incauti. Di drammatico in questa nazione ci sono molte cose, e il mio non è benaltrismo.  Se si parla di soldi pubblici c’è una parola che legittima tutto: fiducia. Quando paghiamo le tasse lo facciamo sperando che quei soldi siano ben impiegati. Il dramma, quello vero, è che finiscono in sperperi, puttane, auto di lusso, ville, viaggi, cene, diamanti e tangenti varie.
Quindi non facciamo il drammatico errore di indicare drammatici errori che in realtà sono atti di legittima difesa da altri, veri, drammatici errori.

  

3 Comments

  1. anto
    Apr 17, 2012 @ 09:13:42

    c’è un simpatico gramellini di oggi sull’argomento. trovo che se c’è qualcosa di drammatico sia soprattutto l’ostinazione con cui vengono difesi i propri privilegi, senza nessuna presa di coscienza della realtà e delle esigenze (anche morali) del momento. l’idea che poi – dopo quasi vent’anni di monopolio assoluto del signore che si è di recente allontanato – i finanziamenti debbano rimanere per proteggerci dall’influenza di eventuali oligarchi, è sfacciataggine allo stato puro.

  2. Massimo
    Apr 17, 2012 @ 11:51:49

    Concordo. I politici Italiani hanno fatto della “faccia di bronzo” un’arte insuperata ed insuperabile in altre nazioni.

    Drammatico é leggere che hanno ancora il sostegno di buona parte della popolazione.

  3. silvana
    Apr 17, 2012 @ 12:08:44

    Questa è ignoranza pura! Ho la pretesa di definire ignoranti le persone che, pur conoscendo bene il significato di parole, concetti e aggettivi, le usano superficiamente e solo a loro convenienza, non mi venite a parlare di “arte della retorica” che oggi è diventata semplice cosa puzzolente! Studiano, arrivano in cima, hanno ruoli non meritati, si pavoneggiano, per poter attuare l’arte più antica, grezza e preistorica del mondo: rubare

Leave a Reply