Ogni volta che mi becco la febbre:
1) Non sto soltanto male, regredisco, piagnucolo: con 37,2 non si scherza!
2) I miei genitori chiamano per intimarmi di prendere l’antibiotico.
3) Non voglio prendere farmaci.
4) Leggo poco e dormo molto, rifletto sul destino amaro che mi è toccato.
5) Uso la tv come anestetico.
6) Parlo solo con amici che, come me, fanno testamento ad ogni influenza.
7) Mia suocera chiede se mangio e consiglia comunque l’Enterogermina.
8) Ho poca fame e ne approfitto per perdere quei due chili di troppo.
9) I chili restano lì e per di più io mi sento lo stomaco in subbuglio.
10) Prendo in considerazione l’Enterogermina.
11) Sudo per effetto dell’antipiretico che mi è stato somministrato con la minaccia di un TSO.
12) Mia moglie mi invita gentilmente ad alzarmi dal letto per cambiare le lenzuola perché con me sopra non ce la fa: saranno i due chili di troppo.
13) Mi trascino, tremante e avvolto in una coperta, su una poltrona nell’attesa che il letto sia pronto.
14) Mia moglie mi guarda e pensa che io sia un frignone esagerato, ma non lo dice.
15) Io la guardo e penso di assomigliare a un naufrago della Concordia, e lo dico.
16) Mi rimetto il termometro, la febbre è salita a 38,5.
17) Paradossalmente mi sento meglio perché sono in una fascia di temperatura che mi mette al riparo da volgari illazioni.
18) I miei genitori fanno l’ultima chiamata della giornata.
19) L’alternativa è tra l’antibiotico e una cazziata di mia madre.
20) La pillola va giù.

Please follow and like us: