Quando Dio si diverte

Non frequento le chiese, ancor meno le messe. Eppure ieri mi è capitato di assistere alla messa cantata nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Le voci del coro e la potenza dell’organo a canne mi hanno regalato un’emozione nuova, quella che ha a che fare con l’arte e contemporaneamente con la fede. Poco dopo sono stato in visita alla chiesa di Saint Eustache, bellissima, dove all’interno c’era una grande tavola imbandita per i poveri: gente che mangiava, beveva, sorrideva, chiacchierava a due passi dall’altare.
Secondo me, in tutt’e due le occasioni, Dio si è molto divertito.

  

4 Comments

  1. Tex Willer
    Gen 16, 2012 @ 19:11:14

    Di questi tempi non gli capiterà spesso di potersi divertire.

  2. salvotoscano
    Gen 17, 2012 @ 10:49:31

    un’esperienza quasi alla andrè frossard (cerca! eheh). ah, parigi parigi…

  3. torietoreri
    Gen 17, 2012 @ 23:41:16

    Dio si diverte quando l’uomo si diverte… e soffre quando l’uomo soffre! cosa c’è di più bello che la fede?

  4. Nove anni possibilmente per non perdersi | Gery Palazzotto
    Dic 10, 2015 @ 20:46:39

    […] alla sorte, a me stesso, ai trappoloni dei malvagi e so che non è merito mio, ma di un Grande Architetto che ha preso in mano la planimetria delle mie emozioni. Insomma in questi nove anni questo blog ha […]

Leave a Reply