Se vi capita di andare a Bolzano prendetevi qualche ora in più per visitare il museo archeologico dell’Alto Adige che dedica una mostra temporanea a Ötzi, l’uomo del Similaun.
Come molti sapranno, si tratta di una mummia rinvenuta nel 1991 sui ghiacciai  della Val Senales che si è mantenuta in uno stato di conservazione talmente perfetto da sembrare quasi un miracolo. Il corpo è quello di un uomo presumibilmente di cinquemilatrecento anni fa, sulla cui sorte si è sviluppato un appassionante giallo archeologico.
Chi era Ötzi? Come è morto? Chi lo ha ucciso? Perché?
La mostra cerca di dare una risposta a queste domande senza imporre assiomi e lasciando ciascun visitatore libero di sposare una tesi. Alla fine del percorso tra le stanze del museo, l’uomo del Similaun vi apparirà non come il più antico cadavere che abbiate mai visto, ma come il più importante testimone di un’era lontanissima.

Please follow and like us: