E’ chiaro a tutti che la manovra economica di questo governo disgraziato è disperata. La speculazione che sta colpendo l’Italia è direttamente collegata allo stato di incertezza che si respira nella sala macchine di Palazzo Chigi. Se Berlusconi e Tremonti si mandano a quel paese – dobbiamo farcene una ragione – qualcosa cambia nelle nostre tasche. Perché ne risentono i mercati, le borse. Lo so che è difficile da digerire: vedere appese le nostre vite al filo di comunicazione tra quei due tipi là, è un segno di inutilità. L’economia reale vive di scene surreali.