Il governo, questo governo, ritiene che si debba modificare la Costituzione in modo da limitare l’influenza del presidente della Repubblica sul Parlamento.
Eppure tranne un paio di eccezioni, con moniti talmente mirati da sembrare l’ago delle siringhe Pic, raramente il nostro capo dello Stato ha fatto sentire la sua voce. Si può dire tutto di Napolitano, ma non che sia una figura politicamente muscolare.
Quindi la modifica della Carta ha ben altri obiettivi che non depotenziare il potere di un presidente avvizzito. Qualche idea? Ecco le mie.
Fortificare un Parlamento che basa la sua azione esclusivamente sui numeri, di deputati e di conti correnti.
Abbattere i sistemi di controllo.
Drogare il popolo con la fandonia della sovranità della politica: quale persona di media intelligenza può credere a una politica fatta da persone squalificate?

Please follow and like us: