Il flop dell’Isola di Masi

Dando un’occhiata agli indici di ascolto delle principali trasmissioni televisive, il direttore generale della Rai avrebbe tutti gli strumenti per mettere a punto normalissime strategie aziendali. Probabilmente però Mauro Masi se ne infischia di quello che vogliono i telespettatori, perché altrimenti non ci sarebbe motivo di dar tanto credito a Simona Ventura (addirittura chiamandola e lodandola in diretta).
E allora guardiamoli noi, al posto suo, questi indici di ascolto.
L’Isola dei famosi del 2 marzo ha fatto 3.373.000 spettatori, col 12.76% di share.
Il giorno dopo, giovedì 3 marzo, Annozero ha totalizzato 5.677.000 spettatori,  21.23% di share, mentre Ballarò il primo marzo aveva fatto 4.890.000 spettatori, col 17.77% di share.
Per quanto riguarda la fiction, Come un Delfino con Raoul Bova su Canale 5, il  2 marzo ha fatto 7.345.000 spettatori, cioè il  27.09% di share.
Atelier Fontana – Le sorelle della moda, su Raiuno il 28 febbraio scorso è stato visto da 8.894.000 spettatori (29.92% di share).
Ciò significa che il programma preferito di Masi, l’Isola dei famosi, pur costando molto rende poco. In un’azienda senza padrini e mammasantissima verrebbe sospeso immediatamente. Con quel che ne consegue.

Grazie alla Contessa.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

9 commenti su “Il flop dell’Isola di Masi”

  1. In una azienda …libera. Ma questa è l’azienda del presidente del consiglio!

  2. Massimo, ma sono tutte rifatte! Gnocche rifatte!
    Che gusto c’é? Lo stesso gusto che c’è con uno che funziona a pompa idraulica!

  3. Anche se sono rifatte gusto ce ne può essere lo stesso,ma non è questo il punto …

  4. Atelier Fontana ha fatto il botto!
    Mi fa piacere per Federica De Cola, mia amica messinese, brava e seria professionista.
    Interpreta Giovanna Fontana.

  5. Caro Paolo, mi spiace deluderti, ma quello scatto non è mio. Diciamo però che è un regalo che ho fatto al maestro qualche tempo fa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.