Hoc per hoc

Gianfranco Micciché se la prende coi giornalisti che scrivono fesserie. E chiede ai direttori dei giornali di rendere pubbliche le liste dei buoni e dei cattivi.
Per le pene corporali si farà una legge ad hoc.

  

6 Comments

  1. Appello con lista « Stampacadabra
    Set 24, 2010 @ 13:02:04

    […] Via [Gery Palazzotto] […]

  2. carloa
    Set 24, 2010 @ 13:46:43

    lei accetterebbe la sfida di Miccichè?

  3. Gery Palazzotto
    Set 24, 2010 @ 13:57:23

    Sì, a patto che il controllo di qualità, con annessa gogna pubblica, si faccia anche tra i politici.

  4. Antonio Lo Nardo
    Set 24, 2010 @ 15:05:34

    Sono d’accordissimo con lo spirito del tuo post: è inaccettabile che un politico chieda, seppure come battuta, la lista dei buoni e dei cattivi giornalisti.

    Ma chiedo: se è una notizia falsa (come sembra, dal tono di Miccichè), come può essere nata ?

  5. Gery Palazzotto
    Set 24, 2010 @ 15:49:03

    La tua domanda meriterebbe una risposta un po’ troppo lunga per questo spazio. Però forse ci faccio un post presto…

  6. giusicilia
    Set 24, 2010 @ 17:57:06

    probabilmente ci sarà stato un approccio, un incontro di mediazione portato avanti da loro fedelissimi per sondare le possibilità di un accordo, da lì poi sarà montata la falsa notizia

Leave a Reply