Promesse e manganelli

Delitto (a L’Aquila)

e castigo (a Roma)

  

6 Comments

  1. Tanus
    Lug 07, 2010 @ 16:07:30

    E io che pensavo che il G8 ci fosse già stato.
    Viste le foto, molto probabilmente, mi sono sbagliato.

  2. il cacciatorino
    Lug 07, 2010 @ 16:55:31

    Ma di che si lamentano? Che protestano? Hanno ricevuto una bella casetta in prestito con la letterina firmata B. sotto la tovaglia e la “glacette” con su stampato il simbolo della presidenza del consiglio (dico, a chi può venire in mente di includere una glacette per lo champagne nella fornitura di case destinate a dei terremotati?) hanno partecipato a uno spot pubblicitario megamilionario che ha riempito tasche e salvato più di un c***lo da prendere a calci. Hanno pure da reclamare? Ingrati.
    P.S. Il “Ghe pensi mi” comprendeva anche questo?
    P.P.S. ho visto “Draquila”, sì. Molto R. C. ma pur sempre un documentario. A meno che non si voglia dire che i documentari siano un complotto comunista.

  3. il cacciatorino
    Lug 07, 2010 @ 17:50:38

    Ah, dimenticavo.
    Il partito dell’amore.

  4. Tex Willer
    Lug 07, 2010 @ 19:46:24

    Vorrei sbagliarmi ma ho la sgradevole sensazione che questo sia solo l’osceno antipasto. Ogni popolo, in fondo, ha il governo che si merita.

  5. Abbattiamo
    Lug 07, 2010 @ 20:17:28

  6. Antonio Lo Nardo
    Lug 08, 2010 @ 20:36:49

    Non dimentichiamo che qualche mese fa gli aquilani hanno eletto il presidente della provincia di centrodestra, mandando a casa la Pezzopane, del PD.

Leave a Reply