Chi ha promosso quel preside?

Questo annuncio, tuttora appeso nella bacheca del Cei di Palermo, ci dice tre cose.

1)    Che non va disturbato il regolare svolgimento delle interruzioni.

2)    Che il preside è un semianalfabeta.

3)    Che nessun professore dal 2005 a oggi è stato in grado di correggere l’errore.

  

11 Comments

  1. Anonimo
    Lug 07, 2010 @ 08:09:22

    Ma è una cosa scandalosa!!!

  2. Anonimo
    Lug 07, 2010 @ 09:14:06

    relativamente all’uso e all’abuso della lingua italiana non mi scandalizza più nulla!

  3. mara
    Lug 07, 2010 @ 09:14:39

    ero io qui di sopra

  4. Maurizio
    Lug 07, 2010 @ 11:23:49

    …ma, siamo sicuri che il problema sia un preside semianalfabeta? Mi pare che la vera tragedia sia il progressivo degrado della scuola italiana negli ultimi 30 anni! L’Italia del dopoguerra ha avuto pochissime e rarissime cose che funzionassero: la scuola era, sicuramente, una di queste. Si può ricordare che ancora negli anni ’80 il nostro sistema scolastico e universitario ci veniva invidiato da molti paesi stranieri. Ormai da oltre un paio di decenni il sistema paese non è più capace di “sfornare cervelli”. Se non sbaglio, l’ultimo Nobel scientifico e di formazione accademica italiana sia quello di Carlo Rubbia nel lontano 1984. Nel 2007, Dario Fo ricevette il Nobel per la letteratura. Ma, Fo è più conosciuto, con tutto il rispetto, per l’attività di autore/attore/scenografo teatrale piuttosto che di quella di letterato.

  5. Stefano
    Lug 07, 2010 @ 11:27:06

    Sì, il vero problema è che questa gente poi deve insegnare ai nostri figli, li deve formare. I brividi!

  6. jana
    Lug 07, 2010 @ 11:54:22

    Gery, che mito ;-)

  7. Antonio Lo Nardo
    Lug 07, 2010 @ 12:58:36

    Io non ho capito neanche il senso dell’avviso.
    Di cosa sono pregati i genitori ?

  8. Tanus
    Lug 07, 2010 @ 15:56:47

    @antonio:
    si pregano, non sono pregati.

    In una istituzione laica sarebbero stati “invitati”.

    Poi ho un’altra domanda:
    il materiale didattico è stato dimenticato durante le ore di lezione o prima?

  9. Floriano
    Lug 07, 2010 @ 16:17:35

    “sistema paese ” brrrrrrrr, che brivido.

  10. Antonio Lo Nardo
    Lug 08, 2010 @ 10:53:18

    Il verbo pregare è transitivo.
    (Ciao Tanus, complimenti per il tuo blog)

  11. Tanus
    Lug 08, 2010 @ 11:38:09

    @Antonio.
    Riprendevo proprio “l’incipit” dell’avviso:
    Si pregano i sig…”.
    Questa forma mi ricorda tanto l’affittasi, il vendesi e, ancora peggio, il (raro) vendonsi. Forme espressive che non trovo gradevoli all’orecchio.

    Grazie per l’apprezzamento,
    che tranquillamente mi sento di ricambiare.

Leave a Reply