L’occasione fa l’uomo comodista

Primo comunicato ufficiale riguardo alla convivenza con uno strumento chiamato iPad.
Ho preso confidenza con lo schermo-tastiera, io che detesto tutto ciò che sia touch-screen. Mi trovo molto bene se uso lo strumento come dispositivo di lettura, meno se devo navigare. Mi aspettavo di peggio con le e-mail.
Sto provando la connessione con la “3” e mi sembra molto lenta: del resto – direte voi – che ti aspetti con cinque euro al mese? Per fortuna che a casa l’adsl viaggia a velocità sufficiente.
Le varie applicazioni non mi entusiasmano, e il fatto che molte di esse siano gratuite non me le rende più affascinanti (nonostante la mia tircheria biblica). Non sono il tipo che si mette a smanettare tra giochi e utility. Ho scaricato giusto quello che serviva a soddisfare il mio spiccatissimo senso del superfluo: mappe, home recording, sky tg24.
Mi piace guardare video e ascoltare musica con l’Ipad anche se so che l’effetto novità ben presto mi porterà a utilizzare strumenti più consoni, più comodi e più pratici. Ad esempio, uno dei quattro televisori o uno dei tre iPod…
Però, tutto sommato, sono soddisfatto. E mi piace che, in fondo, l’aspetto più affascinante sia per me quello meno tecnologico: che goduria la mattina avere tutti i giornali a letto con un solo clic, insieme al caffè e a un bacio di buongiorno!

  

3 Comments

  1. fm
    Lug 01, 2010 @ 06:56:47

    Non è questione di prezzo, io credo, è che non ci sono abbastanza “frequenze” per sostenere adeguatamente il traffico dati dei moderni iphone affamati di capacità di banda. La rete mobile è in una situazione di grave congestione anche perché si preferisce venderle alle televisione piuttosto che a internet.

  2. totorizzo
    Lug 01, 2010 @ 07:29:31

    Se il bacio del buongiorno te lo dà pure l’i-Pad comunica alla signora Groppazzotto Palazzuso che ho un amico ottimo matrimonialista. Minimo minimo le devi passare 7-8mila euro al mese.
    ps: ah, la gentile signora mi può anche scrivere in cima alla lista “testi a favore della moglie”…

  3. Gery Palazzotto
    Lug 01, 2010 @ 08:51:43

    No Totò, per certe cose preferisco ancora i vecchi sistemi analogici!

Leave a Reply