Sviste mondiali

Suocerando

di Abbattiamo i termosifoni

Durante Italia-Nuova Zelanda, una telecamera Rai inquadra un uomo con una testa fitta di capelli bianchi, un paio d’occhiali, un mezzobusto vestito di color porpora.
Mia suocera chiede: “Ma che ci fa il papa allo stadio?”.
Era Marcello Lippi.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

5 commenti su “Sviste mondiali”

  1. @verbena: certe volte è irresistibilmente surreale. Peccato che ormai, con l’età che avanza, la sua verve si sia un po’ affievolita. Ma ieri si è manifestata alla grande.

  2. Secondo me dovremmo fare conoscere tua suocera con mia nonna, anche lei è bravissima ad uscirsene con sparate irripetibili! E senza peli sulla lingua, in famiglia non si salva nessuno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.