Contro il fumo

Ho due motivi per complimentarmi con me stesso.

Il primo riguarda la giornata mondiale senza tabacco, che si celebra oggi. Ho smesso di fumare quasi un anno fa e ne sono orgoglioso. Oggi pomeriggio, intorno alle 19, vi aspetto a Villa Alliata Cardillo per una manifestazione di beneficenza a favore della Lega italiana per la lotta contro i tumori, di cui sono sostenitore: in cambio di una piccola quota a sostegno della Lilt si offrono piacevoli chiaccherate e aperitivo rinforzato.

Del secondo dirò qualcosa tra una settimana.

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

22 commenti su “Contro il fumo”

  1. Ma sì, Gery, lo sappiamo tutti che tra una settimana ti consegnano l’iPad!

  2. Pardon, Gery caro! Vorrà dire che tra una settimana anche io mi complimenterò con te.

  3. E cacciatorino ha giá preso appuntamento con Gery per aprire la scatola dell’iPad insieme? ;-)

  4. Oggi ho fatto un salto all’apple store. E’ sotto casa mia. Ho giocato per una decina di minuti con l’ipad (badando di non tenerlo in mano, dato il fioretto). Gradevole. Diciamo.

  5. Una signora bene sulla sessantina era al mio stesso tavolino. Mi ha timidamente chiesto che cosa pensavo dell’oggetto. Era un poco intimorita. Ha sussurrato un “è molto attraente” (l’ìpad, non io). E io: “sì”.
    Poi ne ha comprati 2.
    I commessi del negozio in questione, che non spiccano per cordialità, sono già sull’orlo dell’esaurimento nervoso. Ricevono in continuazione telefonate di ottuagenari (ma anche più giovani) che chiedono le differenze tra wi-fi e 3g e il perché delle differenze di costo, e se con l’ipad si può fare anche la minestra di lenticchie.

  6. Potrei metterci anche il giuramento di smettere di fumare. Ma quel punto devono chiamare la neuro e mi leggete sul giornale.

  7. @gery: però la questione può anche avere valore retroattivo. Non dispero. Potrebbe arrivare un giorno del condor, quando uno meno se lo aspetta.

  8. Troppe sorprese nell’arco di due/tre settimane. E quella misteriosamente annunciata, poi… oddio, fai coming out….

    ps: a proposito di terza età (o quasi), stulitànza e i-Pad che fanno la pasta con le lenticchie. Ho chiesto ai colleghi della redazione sportiva del giornale perché il Palermo, per il ritiro di quest’anno, avesse scelto un posto così caldo lasciando quel paradisiaco sito austroungarico nel quale si preparava ai nuovi cimenti fino all’anno scorso… La perplessità arrivava da un richiamo piccolo di prima pagina letto proprio quella mattina . Cito testualmente:

    Il Palermo vicino
    a Emana (Camerun)

    Mia immediata reazione: unni c***u è, sta Emana?

    GIURO….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.