Sun Goddess

Per i minori di anni 40: un assaggio di cosa è stata la musica degli Earth Wind and Fire.
Per tutti gli altri: 7 minuti e 55 di delizia.

P.S.
E in questo concerto non c’è Maurice White, bloccato dal morbo di Parkinson.

  

7 Comments

  1. Carla
    Apr 08, 2010 @ 18:19:34

    My God, che favola!

  2. Stef
    Apr 08, 2010 @ 18:43:05

    My Goddess!

  3. paolo beccari
    Apr 08, 2010 @ 20:05:13

    Beh, per noi “ultraquarantenni” è un piacevolissimo ritorno al futuro! Grazie Gery, 7 minuti di gioia per tutti noi.

  4. la contessa
    Apr 08, 2010 @ 20:09:55

    E’ un piacere anche per noi “minorenni”, però!

  5. Luigi Cassini
    Apr 08, 2010 @ 22:26:36

    Il più grande gruppo funky di sempre. Anche senza il guru White. Philip Bailey il “sostituto” è comunque all’altezza della situazione. Per i minori di 40 anni invito ad ascoltare Boogie Wonderland, Fantasy, Let’s Groove e In the Stone.
    Bravo Gerry per aver dato l’opportunità di far conoscere questo grandissimo gruppo. Ciao

  6. Cinema and Cigarettes
    Apr 08, 2010 @ 22:52:32

    Esatto! Phillip Bailey è all’altezza. Quando canta Children of the Ghetto è da brividi. Questo genere dal vivo è ancora meglio.

  7. Marina Salomone
    Apr 11, 2010 @ 16:15:50

    Grandi!!!

Leave a Reply