Il piacere di perdere

Altri modi per dire quel che ha detto ieri Bersani e cioè: “Il voto? Non è vittoria, ma neanche sconfitta”.

“Il dolce? Non è carne, ma neanche pesce”.
“Il bianco? Non è rosso, ma neanche nero”.
“Il ciclomotore? Non è bicicletta, ma neanche auto”.
“La povertà? Non è vergogna, ma neanche un prio (piacere, ndt)”.
“Il Pd? Non è partito, ma neanche arrivato”.

  

23 Comments

  1. gianni allegra
    Mar 31, 2010 @ 08:02:19

    La sinistra? Non sta a destra, ma neanche a sinistra.

  2. fm
    Mar 31, 2010 @ 08:38:37

    e manco al centro!

  3. fm
    Mar 31, 2010 @ 08:40:03

    Non ci sta proprio…né con la testa né col cuore e soprattuto non ci sta con i voti!

  4. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 09:16:10

    Perdere facendo Sinistra vs Destra 7-6?
    Smettiamola, abbiamo vinto senza bisogno dei rigori.

  5. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 09:20:22

    D:Presidente Bersani, ma secondo lei manca amalgama?
    R: Amalgama? Ditemi di quale Circoscrizione fa parte che lo candidiamo alle prossime elezioni.

  6. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 09:24:20

    Sì lo so, non è presidente ma suonava bene.

  7. Francesco Passannanti
    Mar 31, 2010 @ 09:24:53

    Bersani, un diversamente vincitore.

  8. Stef
    Mar 31, 2010 @ 09:38:48

    Quoto f.p.

  9. silvia
    Mar 31, 2010 @ 10:17:02

    I vertici del centrosinistra soddisfatti per la tenuta. Effettivamente in mutande si sta comodi.

    Da Spinoza.it

  10. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 12:04:20

    Fino a che quelli che non stanno col Pdl hanno come solo programma elettorale “NON STIAMO COL PDL”, francamente… ma che mazzo ci stanno a fare nello scenario della politica?

    Come i mazzi di cavoli a merenda… Mah, forse a quelli che non stanno col PdL piacciono i… programmi del cavolo.

  11. massimo puleo
    Mar 31, 2010 @ 15:46:39

    Non troppi secoli fa, al termine di una combattuta partita persa dalla sua squadra, il mai abbastanza compianto Franco Scoglio ebbe a dichiarare: “Questa è una sconfitta che mi piace”. Ecco, al massimo Bersani poteva parafrasare Scoglio. Al massimo, eh?

  12. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 17:14:26

    Se questi risultati elettorali non si trasformano in uno Tsunami devastante tra le fila dei vari IdV, PD, etc… francamente… che ben stia B come Primo Ministro.

    Oh my God… l’ho detto!

  13. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 18:03:12

    Letta la lettera dei Senatori Pd a Bersani?

    Blah blah blah et blah. In ultima analisi blah blah convinti che non trascurerai, nè sottovaluterai, il valore ed il significato dei nostri blah blah blah.

    Blah!

  14. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 18:09:54

    Tanus, si partiva da 11-2 ed é finita 7-6. Dove non vedi scritto da tutte le parti partita persa ;-)

    Bersani aveva addirittura tranquillizzato il Pdl, ‘tranquilli, non chiederemo le dimissioni di Berlusconi’. Ma questa sottospecie di sinistra quando si dimette in blocco?

  15. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 18:30:51

    7-6
    Set, partita, incontro.

    Un incontro di Tennis vinto al tie-break.
    Le palline le hanno messe gli spettatori paganti.
    Le schiacciate hanno fatto parecchie vittime, tra i vincitori.
    Tra i perdenti, l’unico particolarmente schiacciato è stato Brunetta. Ma già partiva bene di suo.

  16. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 18:36:54

    Chiamparino: “Non possiamo chiamarla sconfitta”

    Tu chiamale se vuoi… emoziooooniiiiii.

  17. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 19:09:25

    Scusa Tanus, ma é proprio per questo che questa Sinistra é fallimentare.
    Perché continua a dire 7-6, abbiamo vinto.

    Ok, contento tu… avremo Berlusconi fino alla morte sua.

    Come si fa a non vedere in queste elezioni una serie di sonori calci nel didietro alla sinistra intera significa. Guarda che non devi mica convincere una platea di moribondi che in fondo… partita vinta al Tie-break.

    Scusa per il reality check, qui di break c’é solo il crollo senza appelli di tutti i “Non sto con il Pdl”. Finanche in Lazio: se ci fosse stata la lista PdL a Roma e circoscrizioni la Bonino non avrebbe neanche avuto il lusso della corsa al rush finale. Sarebbe stata fatta gia a metá spogli.

    Anche Di Pietro – quanto dire – ha avuto l’onestá d’animo di non fare finta di avere vinto. La Sinistra ha PERSO 4 Regioni e mantenute quelle storiche dove anche se Bersani dovesse stare al Governo chiuso nel bagno nascosto per anni senza fare nulla, sarebbero comunque regioni di sinistra. La destra, data per sconfitta prima delle Regionali, da due sole Regioni ne ha vinte 4 senza appello. Berlusconi potrebbe chiedere le dimissioni di Bersani ma siccome non é cretino incoraggerá la sua permanenza ad aeternum alla guida del Pd.

  18. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 21:10:36

    Repubblica.it corregge in prima pagina la dichiarazione di Chiamparino: “Non possiamo chiamarla disfatta”.

    Chiamala come vuoi, sempre una bella cucuzza è.
    Lo sketch di Luttazzi giovedì scorso assume sempre più una veste profetica.

    @Massimo: ogni tanto mi manifesto in spirito ironico/Spinoziano. Fai il paio con il titolo del post, leggi sopra le righe e fatti qualche bel sorrisino. Una volta si diceva “non ci resta che piangere”. Fase superata, oramai “non ci resta che la risata isterica”.

  19. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 21:39:29

    Da LiveSicilia.
    Lupo: piena sintonia con Bersani.

    Niente paura, il lupo in questione non è Mr B. e neanche quello di cappuccetto rosso, ma il segretario regionale PD Sicilia Giuseppe Lupo.

  20. Tanus
    Mar 31, 2010 @ 21:47:37

    “E 49 senatori scrivono al segretario
    Il segretario: «Il vero lavoro comincia ora. Incontriamoci subito per trovare la giusta strada da percorrere»”

    Ma qualcuno gli ha spiegato che le ferie si prendono dopo il lavoro e non viceversa?

    P.S. Maestro Palazzotto, si senta libero di bloccare il mio IP. Stasera non vorrei mandare in tilt il server con i miei commenti.
    E ancora il Cacciatorino non è entrato a regime.

  21. Massimo
    Mar 31, 2010 @ 23:48:10

    @Tanus

    Gotcha ;-)

  22. Maurizio Micale
    Apr 01, 2010 @ 16:48:23

    Non sono favorevole ma neanche contrario!
    Grandissimo Gery!

  23. giusicilia
    Apr 01, 2010 @ 17:27:48

    c’è chi ha fatto peggio: l’udc!
    E’ riuscita a determinare la vittoria storica del centrodestra alle elezioni in campania,calabria e lazio con percentuali di partito altissime e nessuno lo sa.
    E’ andata ad elezioni da sola in molte regioni non volendo scegliere tra il meno peggio, mantenendo un dignitoso risultato di partito,nonostante fosse assolutamente perdente,e nessuno lo sa.
    Appoggiando assurdamente la Bresso per volere di Vietti contro tutti, ha perso le elezioni in piemonte e tutti lo sanno,tutti!
    Bravi campioni di comunicazioni e grandi strateghi!
    Bersani è un dilettante,c’è ancora molto da imparare da Buttiglione,Vietti e co.

Leave a Reply