berlusconi_colpito

Paolo Lussi, Enrico e altri mi segnalano alcuni video come questi su YouTube (ma se ne parla dovunque).  Il tema è il ferimento di Berlusconi, che secondo alcuni “detective del web” sarebbe tutta una montatura.
E quali sarebbero le prove di questa colossale messinscena? Fondamentalmente il fatto che il sangue non sgorghi subito dalla ferita allo zigomo sinistro e che non macchi la camicia.
Non serve aver fatto studi di medicina, basta essersi feriti qualche volta per sapere che spesso il sangue ci mette del tempo prima di venir fuori (in questo caso secondi). Quanto alla camicia, l’abbiamo vista solo nei primissimi minuti dopo l’aggressione e comunque la ferita è stata subito tamponata con un fazzoletto.
Ah, il fazzoletto.
Il fazzoletto è oggetto di altra riflessione da parte di un “detective”: perché Berlusconi lo aveva in mano? Voleva forse mascherare qualcosa dopo il finto colpo del finto souvenir scagliatogli contro dal finto disturbato mentale? Io tengo spessissimo un fazzoletto in mano eppure non tramo nulla.
Ci sono moltissimi argomenti per giudicare strampalata l’ipotesi della mistificazione. Due tra tutti, i meno eclatanti: la figura ridicola della scorta (che, tra l’altro, dipende direttamente da Berlusconi) e di tutto l’apparato di sicurezza; l’oggetto contundente, icona grottesca che stona con l’immagine patinata di un uomo che vive (solo?) di immagine.
Come molti sanno, non ho simpatia per il nostro premier. Non ne ho nemmeno per i complottisti a corto di argomenti.