Trucco e parrucco

di Giacomo Cacciatore

Lorna: tu stasgera comu ti veschti per andare a Porsci-a-Porsci di Brunu Veschpa?

Japan: mi mesgi ‘u curpettu chi brillantinu, u pantacalsha e u taccu dodisgi. E tu?

Lorna: io mi svestgi seriamensgi. Un maliuncinu a collu alsgi e a’ gona da’ colesgiala.

Japan: mi presgi ‘a matisgia nera per l’ochi?

Lorna: uffa, che pali! Non ti compri mai nenti… una volsgia te manca ‘a matisgia, un’altra volsgia ‘u fard… No te presgi proprio un casu.

Japan: avansgi… si me presgi ‘a matisgia te dico una cosa segresgia de Marrasu.

Lorna: tieni a’ matisgia.

Japan: No trovo nemeno u’ rimel. Si me presgi ‘u rimel te digo una cosa comoventi di Brenda. Così fai bela figura a Porsci a Porsci. E cusì ti invita puru Monica Seti, Lambertu Spusgini y Barbara D’Urshu.

Lorna: Ecu ‘u rimel. Ahora dimi a’ cosa segreta de Pieru Marrasu.

Japan: Pieru ha i moroidi.

Lorna: E dimi ‘a cosa de Brenda.

Japan:  E’ morta.

  

61 Comments

  1. totorizzo
    Nov 26, 2009 @ 10:34:19

    @Bar

    1) Vero che l’esperienza che racconto è minoritaria rispetto al globo terracqueo. Ma bisognerà trovare un punto di partenza, un esempio, due o tre dimostrazioni pratiche che, nel rispetto dell’identità e delle idee di tutti, si può vivere come ci si sente di vivere.

    2) Non ti ho “rimbrottato” per uso improprio di articolo giornalistico. Anzi, hai fatto bene (eticamente e per forma bloggistica) a citare una “pezza d’appoggio” per la discussione generale.

    3) riguardo al dolore, e alle sue forme più o meno dirette, se ho urtato la tua sensibilità me ne scuso. E trovo giustissimo che, qui ed altrove, si possa parlar di tutto, intervenire su tutto, dire la propria insomma, che si sia più o meno avvertiti sul tema.

    4) ed è conseguenza di quest’ultima convinzione che su questo annunciato, temporaneo autoesilio, su questa quarantena che stai pensando di importi, non sono affatto d’accordo. Più siamo e più discutiamo, meglio si sta.

    Ps: il padrone di casa ci perdonerà. D’altronde, a casa càpi quantu vòli ‘u patrùni…

  2. totorizzo
    Nov 26, 2009 @ 10:38:49

    @la contessa e @rosipa

    Grazie, grazie mille. Ma un fanclub, no, eh? Sapete anch’io, oltre che famiglia, tengo un ego. Certo, fosse quanto i metri quadri calpestabili del mio corpo, sarebbe spropositato. Vabbè, meglio di no, lasciamo perdere il fanclub, le attestazioni di simpatia son più che sufficienti…

  3. il cacciatorino
    Nov 26, 2009 @ 13:53:38

    Anch’io voglio ringraziare tutti per la discussione. E credo che le inesistenti (?) Lorna e Japan vi sarebbero altrettanto grate.
    Una carezzina speciale a Totorizzo (ottimo il quadro Martogliano!) e Rosipa, che hanno evidenziato lo spirito con cui è nata questa mezza paginetta e che, penso, i più hanno colto. E’ vero, però Totò: si sapìa tantu, mi stava ‘a me’ casa.
    Scherzo. Lo riscriverei altre cento volte.

  4. la contessa
    Nov 26, 2009 @ 14:10:40

    A proposito di cento… Cento di questi giorni, cacciatorino! Happy birthday!

  5. Gery Palazzotto
    Nov 26, 2009 @ 14:37:24

    Auguri al maestro Cacciatorino!

  6. Tanus
    Nov 26, 2009 @ 14:46:45

    Auguri anche da parte mia Caccia

  7. gianni allegra
    Nov 26, 2009 @ 15:02:13

    Auguri, Giacomo. Quanti?

  8. il cacciatorino
    Nov 26, 2009 @ 15:44:27

    Grazie! Arrossisco.
    42. Ancora sono giovane, vah!

  9. gianni allegra
    Nov 26, 2009 @ 16:20:33

    Un bambino! Ti invidio, moccioso!!!

  10. rosipa
    Nov 26, 2009 @ 16:43:01

    miiii…auguri Cacciatorino! di cuore, davvero!

  11. Verbena
    Nov 26, 2009 @ 22:03:23

    Auguroni, fantastico Cacciatorino!

Leave a Reply