Catanesi

Il catanese infedele che insulta in vita Angelo Massimimo e poi lo osanna in morte, che eleva o abbatte i propri eroi sulla scia del trasformismo storico impersonificato dal Vicerè Consalvo Udeza, rovescio della medaglia del Principe di Salina. Che esalta personaggi contemporanei come Enzo Bianco ed Umberto Scapagnini salvo poi abbatterli con la frase passepartout: “Tutti i stissi, sunu”.

Giuseppe Mazzone a proposito di Zenga, Catania e i catanesi.

  

One Comment

  1. il cacciatorino
    Nov 24, 2009 @ 16:12:19

    “I stissi” dei palermitani. Cambia solo il dialetto, più simpatico e musicale del nostro.

Leave a Reply