I disagi del boss

Poche parole

di Raffaella Catalano

L’unica frase che il boss Domenico Raccuglia ha detto ai magistrati della Procura di Palermo dopo il suo arresto ha dell’incredibile.
“Avete visto in che condizioni vivevo?”. Questo ha detto.
Che voleva? Compassione? Oppure sperava che i poliziotti, dopo averlo arrestato, lo trasferissero in un grand hotel per dargli modo di riprendersi dai disagi del covo?

  

9 Comments

  1. Tanus
    Nov 17, 2009 @ 00:21:05

    Pensavo che il sorrisino che aveva fosse di sfida.
    Non mi dire che era di liberazione..

  2. Cinema and Cigarettes
    Nov 17, 2009 @ 02:31:07

    Raccuglia: “Avete visto in che condizioni vivevo?”
    Poliziotti in coro: E il bello deve ancora venire!

    PS. “ancora non hai visto niente” in palermitano sarebbe più efficace, ma non so scriverlo.

  3. silvia
    Nov 17, 2009 @ 10:55:02

    Piccolo particolare: la lingua del mafioso non è la nostra.
    Forse andrebbe interpretata: Visto di cosa sono capace? Io ho fegato, voi?

  4. gianni allegra
    Nov 17, 2009 @ 12:43:50

    C’è materiale abbondante per una graphic novel: qualcuno ha voglia di scriverla?

  5. TanodaMorire
    Nov 17, 2009 @ 13:58:17

    Interno sera, solo la luce della tv illumina la stanzetta.
    “e chi min…, sti noccioline sannu ri vecchiu. Ora mi fazzu ru castagne arrustute. Però mancu a pariedda chi pirtusa ‘aiu, rumani c’addumannu ca m’accattanu”
    “cu c’è statira a televisione…?”
    Intanto lungo le strade del paese…

    Qualche ora dopo in tv,nelle stanze di tutto il mondo c’era lui.
    “Avete visto come vivevo? Neanche la padella adatta per le castagne…”

  6. gianni allegra
    Nov 17, 2009 @ 15:22:32

    Breve, icastica, ma efficacissima.

  7. TanodaMorire
    Nov 17, 2009 @ 16:07:19

    ichè????
    ;-)

  8. Tanus
    Nov 17, 2009 @ 16:12:18

    Grazie Gianni.
    Grazie Hoepli. ;-)

    A quando la pubblicazione?

  9. Tanus
    Nov 17, 2009 @ 16:19:11

    Guardava i jeans puliti e stirati e sospirava….
    erano li, ad aspettare cosa, chi? Non doveva uscire, nessuno avrebbe goduto della vista di quella perfetta stiratura, del loro taglio preciso. Si tolse i pantaloni del pigiama e li indossò con calma.
    Piccole soddisfazioni personali firmate.

Leave a Reply