Murdoch e la notizia invisibile

Rupert Murdoch ha già da tempo annunciato una crociata contro tutto ciò che è gratis nel web. Adesso pensa di tagliare fuori i motori di ricerca. L’idea è questa: non appena i contenuti dei suoi siti saranno a pagamento, la modifica di un file li renderà inaccessibili e/o invisibili a Google e compagni.
La questione non è da poco.

  

2 Comments

  1. Massimiliano
    Nov 09, 2009 @ 23:10:46

    Io creda che sia come scavarsi la fossa, il web si è sviluppato proprio per la capacità di consentire agli utenti stessi di mettere in rete contenuti di vario genere ed anche , negli ultimi anni, di fornire servizi gratuiti, vedi motori di ricerca e posta.Tutto ciò che è a pagamento non credo abbia mai avuto grande seguito in internet.Che acceda da solo ai sui siti, un web a pagamento ( escludendo il provider) non avrebbe motivo di esistere.E’ solo il mio parere, e spero di molti.

  2. giuseppe
    Nov 12, 2009 @ 08:52:47

    Quelli di Google l’hanno presa con filosofia: “se vuole può andarsene”.
    :-)
    http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/tecnologia/google-world-1/risposta-google/risposta-google.html

Leave a Reply