Dagli all’untore, guaglio’

 

L'illustrazione è di Gianni Allegra

L'illustrazione è di Gianni Allegra

L’attimino fuggente

di Giacomo Cacciatore

L’influenza suina – cito il viceministro alla salute Ferruccio Fazio così come si è espresso a Porta a porta e come riportato dal Corriere online – “si è sviluppata particolarmente a Napoli perché ci sono situazioni di promiscuità, persone che vivono in una casa con molte altre e a Napoli diverse situazioni sono così, più che al nord. E poi ci sono state condizioni climatiche particolari”.
Insomma, se pensavamo di sapere tutto dei napoletani, ci sbagliavamo. Non sono solo suonano dalla mattina alla sera il mandolino, mangiano pizza ca’ pummarolla ‘ncoppa e sono sempre allegri e ladri. Sono soprattutto promiscui – più che al nord: dati scientifici alla mano? – rappresentano un focolaio di contagio dei più allarmanti e hanno pure il clima di merda.
Parola di uno del governo, natio del cuneese, responsabile dell’unità di crisi per la sorveglianza e la prevenzione del contagio da H1N1.
Non del primo che passa e non sa che dire. Forse.

  

11 Comments

  1. pirsimona
    Nov 05, 2009 @ 16:13:04

    Allora Fazio dovrebbe passeggiare per il mercato del Capo così anche Palermo verrebbe inserita nella lista delle città promiscue!
    E se i napoletani mangiano la pizza ca’pummarolla, i palermitani si mangiano lo sfincione “scarso d’ogghio e chìno ‘i pruvulazzo” condito con un pò di virus H1N1

  2. la contessa
    Nov 05, 2009 @ 16:54:45

    E’ tutto così… pittoresco.

  3. fm
    Nov 05, 2009 @ 17:19:06

    le dichiarazioni del responsabile dell’unità di crisi del governo fanno il paio con le “illuminate” idee sulla innocuità del nucleare a Priolo del ministro Prestigiacomo. Con l’aggravante che la Prestigiacomo non è di razza cuneese

  4. il cacciatorino
    Nov 05, 2009 @ 17:56:15

    @contessa: mi sembra la definizione più azzeccata. Ma anche un eufemismo.

  5. Tex Willer
    Nov 05, 2009 @ 18:49:19

    @fm: por favor,i miei navaho chiedono di sapere a quale razza appartiene la Prestigiacomo e per quali meriti svolge il ruolo di ministro. Muchas gracias.

  6. la contessa
    Nov 05, 2009 @ 18:57:01

    Caro Tex Willer, la risposta la troverà nell’ultima pubblicazione del prolifico Bruno Vespa. Hasta pronto!

  7. Tex Willer
    Nov 05, 2009 @ 20:04:18

    @gentile contessa: Vespa? Chi era costui? Forse si riferisce al fastidioso insetto che ronza ad ore antelucane cercando di darsi dignità di ape? Noi che abbiamo a che fare con i crotali, preferiamo questi poichè sanno di essere serpenti e, come tali,senza mimetizzarsi, si comportano. Hasta luego.

  8. fm
    Nov 06, 2009 @ 18:25:26

    @ Tex
    Se il molosso-cerbero di guardia al blog non me lo filtra ti posso subito dire che la Prestigiacomo appartiene a una razza bastarda nel senso che è frutto di incroci (corinzi – è siracusana- fenici, romani, traci, bizantini, arabi, franchi, ispanici, e non so quanti altri sono sbarcati da quelle parti e non può vantare puri ascendenti celtici, ma ciò non le impedisce di rivaleggiare in cultura e competenza con Ferruccio Fazio

  9. fm
    Nov 06, 2009 @ 18:39:28

    A proposito di razza. Questo è un OT e me ne scuso ma volevo rendervi partecipi. Qualche anno fa ho seguito una serie di conferenze organizzate da un gruppo di meridionalisti-sicilianisti-indipendentisti ( in buona parte emigrati). Ero(e sono) curiosa. In quella sede ho appreso da uno dei relatori che noi siciliani siamo di pura razza ariana.
    Mi sembra corretto che anche voi lo sappiate

  10. Gery Palazzotto
    Nov 06, 2009 @ 18:49:53

    Ecco qual è il nostro peccato originale!

  11. fm
    Nov 06, 2009 @ 19:04:22

    La nostra è una purissima “razza bastarda” caro Gery. Potremmo chiedere il Copyright.

Leave a Reply