Superenalotto, poveri, strade

bianconero_9

L'illustrazione è di Gianni Allegra

Probabilità che esca il 6 al Superenalotto: 1 su 623 milioni

Palline da ping pong necessarie per coprire il manto di un campo di calcio: 623 milioni

Stipendi pagati ogni anno dal Comune di Palermo, in euro: 623 milioni

Poveri in Italia: 8.078.000

Incidenza di povertà assoluta al Sud, oggi: 7,9%

Al Centro: 2,9%

Al Nord: 3,2%

Incidenza di povertà assoluta al Sud, lo scorso anno: 5,8%

Miliardi di euro previsti dal piano per il Sud di Berlusconi: 4

Incidenti per chilometro sulla Messina-Siracusa (Orientale Sicula): 1,13

Lunghezza in chilometri della Messina-Siracusa: 156

Strade che attraversano la scorrimento veloce Palermo-Agrigento: 200

Morti nel 2008 sulla Palermo-Agrigento: 7

Età, in mesi, dell’ultima vittima sulla Palermo-Agrigento (giugno 2009): 18

Anno di progettazione dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento: 1983

Anno di inaugurazione: 2004

Costo della struttura in milioni di euro: 38

Anno di chiusura per rischio crollo: 2009

Fonti: Tg1, La Repubblica, Istat, Ansa, Aci, Corriere della Sera.

  

5 Comments

  1. Lesandro
    Lug 31, 2009 @ 11:41:51

    giorni di ferie che si prende Lesandro: 24
    se poi azzecca una di quelle 623 milioni di probabilita’, magari anche 25 o 26
    ciao

  2. Francesco Trinca
    Lug 31, 2009 @ 12:06:25

    Secondo me colui o colei che vincerà quella comma uscirà PAZZO ! !

  3. gianni allegra
    Lug 31, 2009 @ 12:37:57

    Conosco un metodo per non uscire fuori di senno. Vinci 130 milioni di euro? Tieni per te 10 milioni (una somma pazzesca) e regala in beneficienza gli altri 120: ospedali, case famiglia, orfanotrofi, eccetera. Sembra una pazzia, ti salva dalla follia.

  4. fm
    Lug 31, 2009 @ 20:50:37

    Gianni, volendo puoi darli in beneficienza ai vaccari padani che piangono sempre miseria

  5. gianni allegra
    Lug 31, 2009 @ 21:23:41

    No, mai, cara fm: la mia beneficienza non è cieca e neppure ottusa! Comunque, sicuramente, i primi destinatari sarebbero i bambini diseredati.

Leave a Reply